warning: Creating default object from empty value in /home/fiscosof/public_html/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Redditometro

Nuovo redditometro, al via i test per la sperimentazione

Collaudo al via per il nuovo redditometro. “ReddiTest”, il software pubblicato oggi dall’Agenzia delle Entrate per testare sul campo l’attendibilità del nuovo redditometro, chiama all’appello associazioni di categoria, ordini professionali e organizzazioni sindacali.

Fonte: FiscoOggi

Redditometro - Il nuovo redditometro non sarà utilizzato per accertamenti di massa. Sarà uno strumento di compliance

«Il nuovo redditometro non sarà utilizzato per accertamenti di massa. Sarà uno strumento di compliance». Dovrà supportare l'attività di accertamento del fisco sulle persone fisiche cercando di orientare i contribuenti a dichiarare al fisco un reddito "coerente" rispetto alla loro reale capacità di spesa.
È questo il messaggio che il direttore dell'agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha voluto lanciare a chiare lettere alle associazioni di categoria e ai professionisti nel corso della presentazione del nuovo strumento di controllo. E anche a chi tra i presenti gli chiedeva di voler conoscere in questa fase di sperimentazione "la scatola nera" del nuovo redditometro per verificare la fondatezza dei risultati a cui giunge la procedura di calcolo, Befera ha risposto che «con il nuovo redditometro il Fisco avrà un approccio di verifica e di sola analisi del rischio di evasione».

Fonte: Il Sole 24 ore

Arriva il nuovo redditometro. Piena operatività dal 2012

Funzione di supporto per l’accertamento, ma soprattutto di “orientamento” per i contribuenti, il nuovo redditometro, presentato oggi dall’Agenzia delle Entrate, punta alla “coerenza” del reddito dichiarato rispetto alla capacità di spesa. Solo un elevato scostamento tra i due fattori, tuttavia, fa scattare la fase del controllo.

Fonte: FiscoOggi

Doppia leva per il redditometro

Oltre alla spesa per il bene incide la capacità di risparmio. Valutazione delle spese, giustificazione delle stesse e prova contraria. Sono queste le questioni che con maggiore frequenza ricorrono in relazione alle problematiche applicative del nuovo redditometro.

Fonte: Italia Oggi

Accertamento sintetico e redditometro fanno le prove generali in Unico 2010

Le dichiarazioni dei redditi in scadenza il prossimo 30 settembre rappresenteranno la prima «prova» per l'applicazione delle disposizioni introdotte dalla manovra estiva che, ai fini dell'accertamento, operano proprio dal 2009. Un occhio particolare, dunque, dovrà essere riservato alla evidenziazione di alcune tipologie di spese che, indirettamente, possono rappresentare la capacità contributiva da confrontare con il reddito dichiarato.

Condividi contenuti

Pubblicità