Economia e Finanze

RedazioneDF RedazioneDF
La nota approfondisce Il sistema tax-benefit italiano alla luce di due importanti riforme, la revisione dell’Irpef e l’introduzione dell’assegno unico e universale per i nuclei familiari con figli minori di 21 anni. Nello studio si evidenzia che, sotto il profilo quantitativo, per le riforme sono state impiegate risorse per circa 13,8 miliardi di euro, con effetti significativi sul reddito disponibile delle famiglie e, sotto il profilo qualitativo, con le riforme migliorano sia l’equità orizzontale e verticale sia l’efficienza del sistema fiscale italiano. L’effetto redistributivo delle due riforme è stato valutato utilizzando il modello TAXBEN-DF, calcolando i principali indicatori di disuguaglianza.
Nota tematica N.6 - Assegno Unico Universale e revisione dell’Irpef: effetti distributivi sulle famiglie italiane
Nota tematica N.6 - Assegno Unico Universale e revisione dell’Irpef: effetti distributivi sulle famiglie italiane
La nota approfondisce Il sistema

RedazioneDF RedazioneDF
Le entrate tributarie e contributive nei primi undici mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,7 per cento rispetto all'analogo periodo dell'anno 2020
Entrate tributarie e contributive novembre 2021
Entrate tributarie e contributive novembre 2021

RedazioneDF RedazioneDF
Il 17 dicembre 2021 la Commissione europea ha pubblicato una consultazione esplorativa nel contesto dello studio per una “revisione integrata e innovativa delle norme UE che disciplinano le transazioni del commercio elettronico da paesi terzi, dal punto di vista doganale e fiscale”.
Lo scopo è di procedere alla revisione dei sistemi di riscossione doganali e fiscali del commercio elettronico (aspetti fiscali) nonché all’individuazione di approcci innovativi per i controlli doganali per le importazioni del commercio elettronico (aspetti non fiscali).
La digitalizzazione dell’economia ed il crescente ruolo del commercio elettronico – accelerato dalla pandemia di Covid-19 – offrono sia grandi opportunità che numerose sfide per tutti gli stakeholder. Anche le autorità fiscali e doganali stanno affrontando sfide importanti e occorre rafforzare il quadro giuridico ed i ruoli e le responsabilità degli stakeholder principali (es.

Comunicato stampa
Appendici statistiche
Alla data del 30 settembre prosegue la graduale riduzione delle pendenze che si attestano a 287 mila unità (-22% su base annua). I ricorsi pervenuti nel terzo trimestre registrano un calo tendenziale del 35%, mentre le definizioni sono aumentate del 24%. Il 44% delle sentenze è stato depositato utilizzando la modalità telematica e il 32% delle udienze si è svolto in videoconferenza.
Rapporto trimestrale sul contenzioso tributario Luglio - Settembre 2021
Rapporto trimestrale
RedazioneDF RedazioneDF
Alla data del 30 settembre prosegue la graduale riduzione delle pendenze che si attestano a 287 mila unità (-22% su base annua). I ricorsi pervenuti... ...

RedazioneDF RedazioneDF
Le entrate tributarie e contributive nei primi dieci mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,6 per cento rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente
Entrate tributarie e contributive ottobre 2021
Entrate tributarie e contributive ottobre 2021

RedazioneDF RedazioneDF
É in corso di pubblicazione nella G. U. della Repubblica italiana il decreto 7 dicembre 2021 - “Fissazione delle modalità di pagamento dell’accisa su alcuni prodotti, relative alle immissioni in consumo avvenute nel periodo dal 1° al 15 dicembre 2021”.
In considerazione dell’approssimarsi delle scadenze di pagamento dell’accisa sull’alcole etilico, sulle bevande alcoliche e sui prodotti energetici diversi dal gas naturale, dal carbone, dalla lignite e dal coke, di cui all’articolo 3, comma 4, del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 (testo unico delle accise) e con riferimento alle immissioni in consumo effettuate nel periodo dal 1° al 15 dicembre 2021, si comunica che è stato firmato ed è in corso di pubblicazione il decreto che fissa al 20 dicembre il termine per i pagamenti eseguiti con l’utilizzo del modello unificato F/24 di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, con esclusione della compensazione di eventuali crediti ed

RedazioneDF RedazioneDF
Le entrate tributarie e contributive nei primi nove mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,7 per cento rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente
Entrate tributarie e contributive settembre 2021
Entrate tributarie e contributive settembre 2021
Le entrate tributarie e contributive nei primi nove mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,7 per cento rispetto all'analogo periodo ...

RedazioneDF RedazioneDF
E’ stata firmata in data odierna la convenzione tra la Corte Suprema di Cassazione e il Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia e delle finanze (MEF), con la quale viene garantita ai giudici di legittimità la visione del fascicolo processuale digitale formatosi nel giudizio presso le Commissioni tributarie. L’accordo prevede anche la trasmissione da parte della Corte di Cassazione della sentenza adottata nel relativo giudizio affinché ne sia data pubblicità nel fascicolo digitale di merito. Con la convenzione, infine, la Corte e il MEF si impegnano per il futuro a garantire la consultazione e lo scambio dei dati e documenti presenti nelle rispettive banche dati, al fine di favorire la conoscenza degli orientamenti giurisprudenziali in materia tributaria.
Fascicolo processuale digitale del giudizio tributario visibile alla Corte Suprema di Cassazione

RedazioneDF RedazioneDF
Le entrate tributarie e contributive nei primi otto mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,0 per cento rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente
Entrate tributarie e contributive agosto 2021
Entrate tributarie e contributive agosto 2021
Le entrate tributarie e contributive nei primi otto mesi dell'anno evidenziano una crescita del 9,0 per cento rispetto all'analogo periodo...

RedazioneDF RedazioneDF
Prorogato fino al 31 dicembre 2021 l’Accordo tra le Autorità competenti di Italia e Francia concernente il trattamento fiscale dei frontalieri durante l’emergenza Covid-19
Mutual agreement between the Competent Authorities of Italy and France according to paragraph 2 of article 26 of the Convention between the Government of the French Republic and the Government of the Italian Republic for the avoidance of double taxation with respect to taxes on income and on capital and for the prevention of tax evasion and avoidance, signed on 5 October 1989
Given the measures taken in response to the coronavirus (“COVID-19”) pandemic situation and to prevent its propagation, the Competent Authorities of France and Italy have concluded a mutual agreement, respectively the 16th of July 2020 and the 23rd of July 2020 regarding the provisions applicable to incomes referred to in paragraphs 1 and 4 of Article 15 of the Convention.
The provisions of this mutual agreement